Attivo in Italia dal 4 agosto l’Ecobonus di 2.000 Euro del BMW Group per la permuta di tutti i Diesel Euro 4 o inferiori.

Attraverso questa operazione, BMW Group intende consolidare le proprie scelte strategiche, sviluppando veicoli e soluzioni che rappresentano la massima espressione del connubio tra innovazione tecnologica e mobilità sostenibile.

San Donato Milanese. Il BMW Group ha deciso di promuovere una campagna di rinnovo della flotta a livello europeo che avrà un impatto positivo sulle risorse, sul clima e sull’ambiente nel suo complesso.

Fino al 31 dicembre 2017, i proprietari di veicoli diesel Euro 4 o inferiori, potranno beneficiare di un bonus ambientale fino a 2.000 Euro a fronte dell’acquisto di una nuova BMW i3, di un modello ibrido plug-in oppure di un veicolo Euro 6 del BMW Group con emissioni di CO2 fino a 130 grammi al chilometro (NEDC).

Scopri i modelli BMW con emissioni fino a 130 grammi/km.

 

 

Il bonus è attivo anche in Italia. Per tutti gli ordini di BMW e MINI plug-in hybrid, BMW e MINI Euro 6 con emissioni di CO2 fino a 130 grammi/km e BMW i inseriti a sistema dal 04.08.2017 fino al 31.12.2017 sarà riconosciuto un contributo speciale per vetture diesel Euro 4 o antecedenti del valore di 2.000€.

Attraverso questa operazione, BMW Group intende consolidare le proprie scelte strategiche, sviluppando veicoli e soluzioni che rappresentano la massima espressione del connubio tra innovazione tecnologica e mobilità sostenibile.

Scopri i modelli BMW che possono beneficiare del bonus ambientale. 

L’Ecobonus è valido dal 4 Agosto al 31 dicembre 2017

  • Ne può beneficiare chi permuta un qualsiasi veicolo diesel Euro 4 o inferiore con vetture del BMW Group
  • Rientrano nell’Ecobonus le auto BMW e MINI, ibride o Euro 6 con emissioni di CO2 fino a 130 g/km oppure vetture della gamma BMW i.

La sostenibilità è una parte di noi – ha dichiarato nei giorni scorsi Harald Krueger, Presidente del Board of Management di BMW AG – come il puro piacere di guidare. Con BMW i siamo stati il primo produttore tedesco a dichiarare esplicitamente il nostro impegno nella mobilità elettrica. Ma, oltre all’emozione e al piacere, siamo convinti che il futuro della mobilità debba essere sostenibile.

“Stiamo guidando questa evoluzione – ha proseguito Krueger –  con decisione e rapidità, e abbiamo lanciato più veicoli elettrificati di qualsiasi altro concorrente. Ciononostante, l’elettrificazione non è l’unica soluzione di mobilità sostenibile, che può contare anche sui motori diesel di ultima generazione, perché la  salvaguardia dell’ambiente si può perseguire in modi diversi, uno di questi è la lotta contro il cambiamento climatico. ”

I dettagli dell’iniziativa e tutti i modelli coinvolti sono disponibili su: ecoincentivi.bmw.it